Venite schiave: si va in scena!

Il Fronte di Liberazione del piede comodo ha già sette iscritte. Io, due sorelle che hanno aderito qui. Quattro colleghe del part time al bar.

E’ andata così:

Splendide, felicità trasfusa, solarità per finta, della serie “qui ci si diverte un sacco… venite… venite”, gioiose ma anche sensuali, sensuali ma anche un po’ porche, divertite ma anche ammiccanti. E fateci vedere le forme perché il cliente deve sapere che qui c’è tanta bella gente. Tacco ben in vista, gamba proporzionata al torace. Io ho osato con il sandalo di mezza stagione che tanto poi l’avrei cambiato.

Un insieme di mugolii soddisfatti, risatine, ma che belle, ma quanto siamo sorelle, ma abbracciamoci tutte, evviva la festa, e prendiamo in braccio il nostro boss che fa tanto il figo, lui che c’ha le pupe in tutto il locale, elegantemente distribuite nei vari settori. Perché il nostro boss è un campione negli abbinamenti.

La spiritosa con i clienti scemi, quelli che mentre tu stai per inciampare mentre fatichi come una bestia ti fanno il sorrisino e aspettano che dopo la caduta gli concedi anche l’espressione comica, la sensuale con quelli che “ce l’ho solo io… non senti che odor di maschio?”, la determinata con quelli che apprezzano il genere da “io ci provo a toccarti il culo che tanto poi tu fai la battutona e mi dimostri che sei fortissima e durissima”, la severa, in stile mistress, con quelli che “si, frustami chè mi eccito tanto”.

Poi ci sono io, la “compagna”, che va in giro vestita da frikkettona e che porta sempre le scarpe basse. Io sono destinata al settore “compagno”. Dove stanno quelli come me.

Fare rimpasti è una cosa impensabile perché mentre i “compagni” amano tutti gli altri generi, io non riesco a trovare molto feeling con quegli altri che sembrano venuti fuori da allevamenti di tronisti con il ciuffo a schiaffo e il gel che cola dalle basette.

L’unico motivo per cui qualche volta l’ho fatto è per fare un favore a una collega e l’ho presa come un esperimento sociologico.

Dopo le foto io ho fatto il mio cambio di scarpa e sono passata di nuovo allo scarpone comodo. Le altre, invece, si sono tenute i tacchi e come era prevedibile la serata si è conclusa con un tot di slogature, piedi gonfi, morti e feriti in quantità.

C’era la guerra e abbiamo visto scorrere tanto sangue.

Un paio di colleghe hanno abbandonato le scarpe a un certo punto della serata e la puzza di piedi ammuffiti nella scarpina di plastica è stata la componente essenziale di tutte le ricette.

Birra e puzza, patatine e puzza, maionese e puzza, puzza e panino.

Il boss le guardava con disgusto. Gli ho suggerito di guardarle con “tenerezza”.

Neanche a dirlo: il fronte di liberazione del piede comodo ha avuto un gran successo.

La sera dopo eravamo tutte a tacco bassissimo. Abbiamo regalato al boss il biglietto da visita di un negozio dove può trovare una scarpa scomodissima numero 44.

A la guerre comme a la guerre…

Annunci

2 responses to “Venite schiave: si va in scena!

  • Just Laure'

    Ah!!! bravissime! che anche lui venga a lavorare sui trampoli e vediamo l’effetto che fa! 🙂
    E poi,hai ragione, è andata un pò come l’avevo descritta nella mia strategia d’assalto militare… 😉
    … Chiamatemi se doveste aver bisogno di rinforzi… Dispongo di bombe al calzino di spugna degli anni novanta e di creme ecologiche che al chiuso di una scarpa provocano lo stesso effetto di Berlusconi in galera…. inimmaginabile!!!

  • antonella policastrese

    Capisco che a volte si deve sdrammatizzare per affrontare una realtà dura piena di mille contraddizioni.Ma la mia esperienza è così paradossale da non sembrare nemmeno vera. Tant’è che alla fine ti abitui a tutto. Il tuo aguzzino cominci a non considerarlo più tale. Il tuo disagio una cosa che non esiste. Annullati desideri, speranze ti chiedi e ti richiedi ma che vita è mai questa è proprio questa la mia vita? Non puoi farci niente proprio niente, ma davvero niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: