Preparativi

Mia madre al telefono: “ma davvero vai a casa della contessa…?”

La contessa in realtà sarebbe la parente di un vecchio nobile, amica di Dorotea, che presta la sua villa per il party di lancio della nuova campagna di promozione di un prodotto.

– Si mamma, si.

– E che ti metti?

– Quello che ho nell’armadio. Che vuoi che mi metta?

– E per tutto il pomeriggio allora che devi fare?

– Dorotea mi ha dato il pomeriggio libero per farmi bella…

– ???

– Mi faccio lo shampoo, sfoltisco un po’ di peluria, tento di rendere simmetriche le sopracciglia…

– E ti ci vuole un pomeriggio?

– E’ un lavoro impegnativo, sai? Mi metto a casa, con la musica ad alto volume, volteggio leggiadra come una ballerina di danza classica, e dopo ogni giravolta mi fermo e zac taglio un pelo, e zac ne taglio un altro. Per domani mattina ce la dovrei fare.

So che non è esattamente l’idea che ha mia madre di cura di bellezza ma essere precarie, avere niente soldi o quasi da dedicare a trattamenti estetici e avere la tendenza a sbracarsi quando si sta a casa, diventano ingredienti favolosi per terapie alternative.

Per esempio:

– la ceretta fatta solo in un punto della coscia perché fa troppo male, ahia, e chi me lo fa fare, i peli me li tengo, tanto sono lisci e morbidi e neppure si vedono.

– le sopracciglia sfoltite al buio sono la mia passione. Ti giri a destra e ti pare più stretto quell’altro e allora ripulisci un altro po’. Ti giri a sinistra e capisci che hai combinato un discreto danno e allora tenti di porre riparo. E tira di qua e tira di là, finisci per sembrare uno dei personaggi di star trek.

– i capelli dopo lo shampoo sono voluminosi. Tentare di farne qualcosa che non somigli al cespuglio che sta nel giardino del vicino è un’impresa ardua. Vai di phon, prendi la spazzola, prova a stirare, concentrati sul ciuffo, non c’è verso di sistemarlo. E’ un ciuffo anarchico, va dove gli pare. Evviva l’anarchia. Decido di raccoglierli.

Vuoi mettere se poi di tanto in tanto dai un’occhiata a faccialibro per vedere se hai una nuova amica?

Insomma, io mi preparo e vado a immolarmi per la causa.

Che c’è di buono?

Che si mangia gratis.

Vi racconto al mio ritorno.

Annunci

2 responses to “Preparativi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: