Archivi del mese: luglio 2011

The End (aspettando s’ammoscia!)

E’ andato, partito. Parlo di Pleasure. La sua vacanza qui è finita e il mio lavoro invece continua. Mi ha lasciato due libri da leggere, un indirizzo mail, un numero di telefono, il suo profilo sui social, un bacio, una carezza, un ci vediamo, poi è andato.

Continua a leggere


Gli amorevoli genitori del villaggio vacanze (seconda parte)

Sto moltissimo con i bambini. Mi diverte guardarli mentre giocano, ascoltare le loro risate, poi li osservo.

Continua a leggere


La comunità consapevole e la coscienza di classe

Come dicevo ai miei amici e alle mie amiche su faccialibro, ho scoperto che il lavapiatti è talmente esperto in mille cose che può aggiustarmi il computer. Quello che avevo portato dal tecnico dell’internet point, il viscido che solo per come mi ha chiesto di che avevo bisogno mi ha fatto capire che avrei dovuto come minimo pagarlo in natura.

Il mio amico lavapiatti, Feisal, invece lo fa gratis, non vuole niente in cambio, basta che ogni tanto gli porto nelle cucine dove è confinato un ghiacciolo alla menta. Sono così belle le alleanze tra gli “ultimi” della scala sociale.

Continua a leggere