Capezzoli vs testosterone: 1 a 0!

Quasi tutte le mattine arriva nel villaggio vacanze una presenza anomala. Un signore sulla sessantina, con la pelle abbronzata e i capelli con le meches naturali. Porta una fornitura di prodotti, pesce, verdure, e fregandosene dell’ordine che vorrebbe che lui non si facesse vedere nella piazzetta dei villeggianti invece ne approfitta e ruba pezzi di carne di donne al sole ogni volta che fa lo stesso percorso per arrivare alle cucine del ristorante.

Stamattina il suo carico era abbastanza puzzolente perché il pesce che portava, o l’acqua sporca che andava seminando durante il trasporto, era particolarmente maleodorante. Così si sono manifestati in quattro, gli uomini del controllo globale del villaggio locale, che hanno occhi ovunque, dalle piscine al disco bar.

Nell’atteggiamento sono identici ai men in black solo che vanno in giro con infradito e bermuda. Non sono microfonati e i loro occhiali sono tamarrissimi. Tuttavia hanno un modo di muoversi che imita i loro colleghi televisivi salvo per il fatto che a volte li vedi intimiditi come quando hanno chiesto al signore delle forniture alimentari di scegliere un percorso diverso perché stava disturbando le ospiti e quello gli ha detto una serie imprecisata di cose in stretto dialetto locale e ha concluso dicendo “ve ne dovete andare a lavorare”, intendendo che quello che facevano loro non poteva essere considerato un vero lavoro.

Non sono particolarmente solidale con gli sbruffoni che seminano puzzo di pesce ovunque per guardare i culi delle femmine e non mi riesce di provare simpatia per bulli palestrati che pensano di essere a hollywood e invece sono solo in un anonimo buco che trovi a malapena sulla carta geografica. Però sono solidale con le due donne che prendevano il sole in topless e hanno invitato tutti, sbruffone e security in bermuda, a rispettare il loro spazio vacanza, a smettere di fare i guardoni e ad andarsene da un’altra parte.

La security non se l’è fatto dire due volte. Lo sbruffone ha guardato le due donne con aria di sfida. Ho temuto che dicesse qualcosa tipo “se non volete farvi guardare mettetevi un burqa” (esagero ma il senso è quello), invece non ha retto la determinazione delle donne e se ne è andato.

Mi chiedo: non è che le security testosteroniche peggiorano le cose? E dato che oggi sto bene e mi sento in vena salto la pausa pranzo e vado a fare un bagno a mare. Rigorosamente in topless, perché certi uomini, pare, reggano  la visione di una faccia arrabbiata ma sicuramente non reggono la determinazione di due capezzoli decisi, se glieli punti contro.

Annunci

4 responses to “Capezzoli vs testosterone: 1 a 0!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: