Infine, ballo anch’io

Ferragosto per fortuna è finito e con quello è andata l’opportunità di avere tra i piedi il divo e di sentire commenti del tipo: “che belli i fuochi quest’anno…”.

E altri  chiedersi: “ma perché? l’anno prima com’erano?”

Io li ho visti i fuochi d’artificio, questo insieme di colori sparati al cielo che non ti lasciano vedere le stelle ma ti fanno restare a testa in su per un bel pezzo, senza sapere che ogni “botto” costa forse la vita di un tot di uccelli e spaventa altri mille animali nella zona.

I bambini vengono costretti a guardare quell’esperimento, come fosse la preparazione obbligatoria ad una guerra. E per fortuna i bambini sono più intelligenti degli adulti e dunque non mi ha sorpreso sentire la più piccola della banda del miniclub di questa settimana dire alla madre: “ma sono tutti uguali, mamma, giallo, rosso e verde, che noia!”.

Avrei voluto dirle, esatto piccola, tanti soldi spesi per una triade di colori che ogni tanto viene arricchita da uno sputo di azzurro e poi di sfumature dorate e d’argento, con buona pace di chi vive di quel mestiere e di chi rischia la vita ogni volta che deve accendere quelle bombe civili che ci ricordano in tempo di pace com’è scenograficamente soddisfacente vedere dei bombardamenti in guerra.

A parte questo oggi mi hanno finalmente dato la prima mensilità di paga (dal 20 giugno al 20 luglio) e questa cosa mi ha messo di buon umore. Le mestruazioni sono venute e vedo tutto un po’ più roseo e stasera ho voglia di divertirmi e ballare e dato che ieri sera è stata una notte di lavoro infinito, stasera mi concedo di andare a ridere e volare assieme alle donne/cubo. Chissà che con loro non si riesca al meglio di prendere in giro il mondo intero.

E poi volevo ringraziarvi, tutti e tutte, per ogni commento, per ogni parola di solidarietà, per questa vostra preziosa e continua presenza che mi fa sapere sempre che là fuori da qualche parte ci siete voi che fate “il tifo per me”, come ha scritto Carol sulla bacheca del mio profilo su faccialibro.

E dire che fino a qualche giorno fa qualcuno nella stessa bacheca mi diceva di scrivere un libro sulle mie avventure ma si che ci sarebbe da scrivere un libro, ma fatto di tutti i vostri commenti che sono una risorsa infinita per quelle come me, per quelle come noi/voi, perché qui, con questo piccolo e modesto mezzo noi ci parliamo e accidenti se comunichiamo.

Se qualcuno vuole sapere di che pezzi di vita è fatta la precarietà bisogna che legga soprattutto quei tanti commenti che raccontano di una Italia ricattata, piegata, umiliata, che tiene dritta la testa e non si spezza, che lotta e prosegue e ha la forza di incoraggiare altre persone come me anche se qualcuno è dovuto emigrare o se sta ancora facendo un lavoro che non permette alcuna previsione per il futuro.

Non un libro su di me. Un libro su di noi tutti/e. Ecco cosa servirebbe. E siete voi a scriverlo, giorno dopo giorno, su queste pagine in cui non mi avete lasciata sola neppure un attimo, diventando testimoni di un percorso complesso ma ancora di più offrendomi la possibilità di guardare attraverso le vostre vite, le vostre mille esperienze, le vostre tante ricchezze che mi avete regalato e avete regalato a qualunque altra persona arrivata fin qui.

Questo blog è di tutte le persone che sono qui, o sui social, ne sono convinta, perché senza di voi che avete condiviso i link di questo blog, che avete tessuto una rete attorno a me che mi facesse sentire protetta e parte di qualcosa di unico e utile, Malafemmina non esisterebbe. Perché Malafemmina è ciascuno/a di noi/voi.

E Malafemmina ora ringraziando ancora e abbracciandovi tutti/e vi saluta e se ne va a ballare. Penso di meritarmelo, no?

Buona serata! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: