Archivi categoria: Famiglia

Madri precarie e vendette felici

La mamma di Laura, la mia più antica sostenitrice nel web, è precaria tanto quanto lei. La racconta sul suo blog e io avrei mille cose da dirle, in questa comunicazione tra precarie che si consolida e diventa una voce alta, forte, autorevole, che non puoi non ascoltare.

Continua a leggere


Silenzio, non esisti!

La ragazza delle pulizie dalle mani morbide. Dopo che le hanno fatto pulire il mattone per farlo brillare stamattina lo hanno cambiato per metterne uno nuovo sul quale il direttore non potrà inciampare. E quando hanno finito di cemento e lavori la ragazza ha dovuto pulire. Ancora.

Continua a leggere


Luce precaria

Dormito poco. Lavoro, poi sonno, poi sveglia, così, all’improvviso. Come quando mi chiamava mia madre per farmi sapere che bisognava guardare il cielo, presto, perché stava andando in pezzi, il cielo, e mio padre, e mia madre, e tutti quanti, insieme, a tentare di non cadere, di restare attaccati alla vita, come le stelle al cielo. Sospesi, senza un perché, fatti di luce e suono e odore e morte, che prima o poi arriva e tu la guardi da lontano fino a che non arriva lì vicino a te. Sta male, si lo so che sta male, e corri in ospedale e provi a tenere quella stella attaccata al cielo, e alla fine la salvi, le restituisci un po’ di luce, te la stacchi di dosso e vedi infine due stelle, vicine, una accanto all’altra, luminose quasi uguali, quella che stava per spegnersi e la tua, che assume una luminosità fatta di toni diversi, meravigliosa e splendente e fatta di albe e voci e ricordi e senso di te.

Continua a leggere